Prevenzione e cura dell'influenza nei cani

Prevenzione e cura dell'influenza nei cani

L'influenza nei cani è una malattia che ha colpito un numero crescente di cani nel corso degli anni. Sebbene la maggior parte dei casi di influenza nei cani non siano mortali, i proprietari devono essere attenti a qualsiasi possibile sintomo.

L'influenza canina può far passare ai nostri cani giorni molto scomodi e tristi. Se possiedi un cane non dovresti essere spaventato dall'influenza nei cani, perché con le giuste precauzioni può essere evitato.

Conosciuto anche come influenza aviaria, lL'influenza canina è un virus simile all'influenza umana. Questa è una malattia respiratoria causata da un ceppo del virus dell'influenza A, da cui deriva anche l'influenza umana più comune.

Ci sono due tipi di influenza canina finora conosciuti: H3N8 e H3N2. La varietà H3N8 è originariamente un virus equino che, intorno al 2008, è mutato e saltato da cavalli a cani. I primi casi di questa influenza nei cani si sono verificati in un gruppo di levrieri da corsa. I levrieri gareggiavano sulle stesse tracce di cavalli e il contagio era facile tra gli animali.

Il ceppo influenzale H3N2 è originario dell'Asia. Alcuni studi indicano che questa varietà era un virus degli uccelli che si è mutato e si è diffuso ai cani. Tra il 2015 e il 2017 il virus H3N2 era il più comune tra i cani affetti da influenza.

Come si ottiene l'influenza nei cani?

Come l'influenza nell'uomo, l'influenza nei cani si diffonde nell'aria: Le secrezioni respiratorie trovate nell'ambiente possono infettare altre materie. Nel caso particolare dei cani, qualsiasi starnuto o tosse espellerà le secrezioni nell'aria.

Se un cane è infetto, ogni volta che abbai il virus entrerà nell'ambiente. Una volta che il virus è nell'aria, i cani sani che respirano saranno a rischio di essere infetti.

L'influenza nei cani può anche essere diffusa attraverso il contatto di un cane sano con oggetti contaminati. Giocattoli, piatti, contenitori d'acqua, letti e cuscini possono essere serbatoi di influenza.

Le aree di uso comune, dove molti cani interagiscono tra loro, possono anche essere zone di incubazione. I parchi giochi e i vivai per cani sono luoghi ideali per l'espansione di questo virus.

Lo stretto contatto con grandi gruppi di cani significa che il tuo cane è a rischio di contrarre malattie. Per questo motivo, il proprietario deve essere molto attento ai sintomi che possono presentare i propri cani.

Il periodo di incubazione dell'influenza canina è di due o quattro giorni dalla prima esposizione al virus. Pertanto, i primi sintomi di solito compaiono dopo il quarto giorno. Tuttavia, i cani con l'influenza sono contagiosi dal secondo giorno di infezione, molto prima di mostrare qualsiasi sintomo.

I cani che hanno contratto il virus H3N8 sono contagiosi con altri cani circa 10 giorni dopo i primi sintomi. D'altra parte, i cani con influenza H3N2 sono contagiosi fino a 26 giorni dopo i primi sintomi. Per questo motivo, la maggior parte dei veterinari consiglia l'isolamento dei cani con sintomi influenzali.

Sintomi di influenza canina

Ci sono diversi sintomi legati al virus dell'influenza canina. Diversamente dall'influenza umana, l'influenza canina non è più frequente in una singola stagione dell'anno. L'influenza nei cani può verificarsi in qualsiasi momento, con caldo o freddo. Per questo motivo, i proprietari devono essere molto attenti alla comparsa dei sintomi.

La maggior parte dei cani che hanno il virus dell'influenza hanno la febbre e la tosse per due o tre settimanee questo può essere bagnato o asciutto. Altri primi sintomi dell'influenza sono mancanza di appetito e difficoltà respiratoria.

I primi sintomi influenzali nei cani sono simili ai sintomi dell'influenza nei bambini piccoli: i cani si sentono stanchi e dormono più del solito. Inoltre, i cani con l'influenza hanno il naso che cola, gli occhi acquosi e il naso che cola con un piccolo pus.

Trattamento dell'influenza nei cani

Il trattamento dell'influenza nei cani è sintomatico, quindinon esiste una cura per l'influenza, solo rimedi che alleviano i sintomi. Con il passare dei giorni, l'organismo del cane elaborerà ed eliminerà la malattia da solo.

Tuttavia, l'influenza canina ha bisogno di attenzione veterinaria. Un professionista ti dirà se il tuo cane ha bisogno di cure particolari, come l'idratazione endovenosa o gli antibiotici.

In alcuni casi, i cani devono cambiare la loro dieta per rimanere nutriti mentre l'influenza è finita, maLa cosa più importante è mantenere il cane affetto idratato e confortevole. È necessario disinfettare le aree in cui vive il cane. Questa pratica impedirà che l'influenza duri più a lungo di quanto sia strettamente necessario.

Like this post? Please share to your friends:
Lascia un commento

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: